L’AZIENDA

Spedizione gratuita sopra 50,00 € di spesa
Consegna in 24/48 ore
Posted in

Clorofilla: esperienza multifunzionale, biologica e rinnovabile

Posted in

Intervista a cura di Simona Pellegrini, Agri Storie

 

Siamo a Mercato Saraceno, poco meno di 7000 abitanti nella provincia di Forlì-Cesena. La storia che vi raccontiamo è quella di Matteo Pagliarani, classe 1994, perito agrario e socio della cooperativa agricola Clorofilla, azienda agricola multifunzionale e sociale nata nel 1990 dall’iniziativa di alcuni giovani senza un preciso vissuto familiare nel settore agricolo alle spalle. Coordinatore di Agia Romagna, l’associazione dei giovani imprenditori agricoli della Cia; autore del libro Non volevo fare il contadino; e imprenditore nel mondo del Food and Beverage, Matteo si ritiene «semplicemente un giovane creativo con una forte passione del mondo rurale e agroalimentare» ed è proprio tale passione che l’ha spinto ad intraprendere quello che potremmo definire a tutti gli effetti un vero e proprio percorso di sensibilizzazione dedicato alla riscoperta e alla valorizzazione del settore agricolo, percorso strutturato e proiettato verso le nuove generazioni, e che trova compiutezza in Clorofilla, il cui focus aziendale non è tanto improntato su una componente di eredità professionale, come spesso succede per i giovani imprenditori che decidono di impugnare le redini delle vecchie aziende paterne, ma ha la propria chiave di volta nell’innovazione come obbiettivo costantemente perseguibile.

La Legge 33/82 della Regione Emilia-Romagna (legge sulla cooperazione giovanile in agricoltura) ha dato l’impulso decisivo alla costituzione dell’azienda. È stato, infatti, elaborato un piano investimenti da un’idea imprenditoriale da attuarsi in tre anni. Complessivamente Clorofilla ha effettuato investimenti e dotazioni per oltre 3.600.000 euro in 10 anni. Ciò a testimonianza di come sia importante, se non indispensabile, la necessità politica e sociale di costituire attorno alla terra, intesa come bene primario e comune, un’offerta di servizi, strumenti e attività, volti a stimolare i giovani ad investire e credere ancora una volta nel settore agricolo. Strada da percorrere parallelamente alla valorizzazione sociale del ruolo stesso dell’agricoltore, creando reti di impresa, investendo in formazione ed informazione, e perseguendo scambi tra le nuove leve.

Elementi indispensabili che hanno permesso a Matteo di credere in quello che lui definisce come il «settore della vita». Elementi che hanno consentito, consequenzialmente, la nascita di una nuova realtà che ha fatto del fattore ambientale e della sostenibilità il proprio biglietto da visita. Duecento ettari, di cui centotrenta di superficie agricola utilizzabile, coltivati con metodo biologico certificato dal 1996, e compresi tra le valli percorse dal Savio e dall’Uso, a 300 m s.l.m. Calanchi, ginestreti, boschi di arbusti spontanei in cui pascolano i numerosi capi di vacche romagnole e pecore appenniniche, le cui prestigiose carni, nel primo caso, vengono poi sfruttate all’interno del ristorante dell’azienda, mentre il latte, nel secondo caso, viene indirizzato alla produzione di ricercatissimi formaggi caprini di varia tipologia: semi stagionato o stagionato premium, ricotte e formaggi molli per i palati più sensibili.

Dal 2001 l’azienda ha assunto una fisionomia marcatamente multifunzionale, accostando all’allevamento la produzione di vino biologico, sia sfuso che imbottigliato, proveniente esclusivamente da Sangiovese del territorio; farine di grano duro e tenero, olio di semi di girasole e birra artigianale. Tutti prodotti per lo più utilizzati all’interno dell’agriturismo aziendale, con qualche produzione inserita anche nei supermercati locali. Obbligatorio menzionare poi l’orientamento eco-sostenibile di Clorofilla, tra le tante componenti aziendali all’avanguardia è, infatti, impossibile non ricordare lo sfruttamento di energie rinnovabili, pannelli fotovoltaici ed energia a biomassa, fino all’80% del totale.

All’attività agricola, Clorofilla affianca il proprio agriturismo «un luogo ideale per trascorrere una giornata a contatto con la natura». L’azienda, inoltre, si propone come fattoria didattica: percorsi sensoriali in fattoria e numerosi laboratori attraverso i quali ragazzi e bambini possono conoscere da vicino il mondo della campagna, l’attività agricola ed il ciclo degli alimenti, la vita animale e vegetale, per educare al consumo consapevole ed al rispetto dell’ambiente. Tra i progetti futuri di Matteo c’è proprio quello di potenziare la capacità sociale della struttura, veicolando esperienze uniche sul territorio.Un’economia circolare e sostenibile quella implementata dall’azienda agricola Clorofilla, ma soprattutto la prova di come sia possibile fare dell’agricoltura il proprio futuro, senza dover necessariamente vantare generazioni di imprenditori agricoli alle proprie spalle, ma puntando sulla salubrità e sulla sanità delle proprie produzioni. Innovazione e sostenibilità, al fine di fidelizzare il consumatore garantendogli una sempre maggiore crescente sicurezza e qualità alimentare.

Bestsellers:

CARRELLO 0